Focus sul Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia è certamente una delle regioni italiane più interessanti dal punto di vista enologico.  Lo è per la sua particolare geografia, che la vede spaziare dalle montagne al mare, dalle pianure a dolci colline.  Lo è per la sua storia geo-politica, che ha visto questa regione essere crocevia, nel bene ma ancheRead more ⟶

Il colore dei vini: i rossi

Vi siete mai chiesti da cosa dipenda il colore dei vini? Al netto della piacevolezza che le sfumature di un vino provocano (anche l’occhio vuole la sua parte), sancite in maniera netta dalle schede di valutazione dei vini di tutte le associazioni ed istituzioni che si occupano di vino, il colore dei vini è anche strettamente legato alle tecniche diRead more ⟶

Dai trani al bag in box: com’è cambiato il vino sfuso nel tempo

L’acquisto ed il consumo del vino sfuso sono da sempre, nel nostro come negli altri paesi di lunga tradizione enologica, comuni aspetti delle abitudini alimentari e gastronomiche. Negli ultimi 50 anni, il consumo di vino si è modificato enormemente. In termini quantitativi il consumo di vino nel nostro paese è passato da oltre 100 fino a pocoRead more ⟶

Il vitigno Malbech: Bordeaux-Mendoza via Treviso

Col termine vitigni internazionali si intendono quelle varietà di Vitis Vinifera (uva da vino) coltivate diffusamente nella maggior parte delle aree vitivinicole. Ce ne sono altre però, che possiamo definire “pseudointernazionali”, che sono diffuse in poche zone, anche molto distanti fra loro. E’ ad esempio il caso del Malbech, interessante vitigno a bacca rossa di origine europeaRead more ⟶

Grandi ritorni, il Pinot nero di Cascina Montebello

Torniamo a parlare di un vitigno al quale siamo particolarmente affezionati, complice anche il ritorno di un vino confezionato in bag in box presente in bottega fin dai primi anni di attività: il vitigno in questione è il Pinot Nero, importantissimo vitigno internazionale (ossia coltivato praticamente in ogni angolo del mondo) che vede nella regione franceseRead more ⟶

Muller Thurgau: chi era costui?

Nell’infinità di vitigni autoctoni che la nostra penisola esprime, c’è poco spazio per importazioni di cultivar dall’estero, la maggior parte delle quali è costituita dai vitigni internazionali (così chiamati perché diffusi in tutto il mondo) di origine francese, ossia Chardonnay, Sauvignon, Pinot Grigio e Cabernet, Merlot e Syrah, giusto per citare i più noti. In Trentino-Alto AdigeRead more ⟶

Passione barbera

Lo sappiamo. Spesso presentiamo vitigni autoctoni da poco riscoperti o poco conosciuti. Ci piace anche però, e mai come in questo caso, parlarvi di vitigni molto conosciuti ma che forse vale la pena approfondire: lo diciamo apertamente: in questo caso siamo di “parte” e molto felici di parlarvi di uno storico vitigno non sempre presoRead more ⟶